Motore di ricerca

10 febbraio 2006

Etleboro, signoraggio e censure internazionali . Un'intervista a Michele Altamura


D :Etleboro, come definire tale organizzazione nata nel cuore della Repubblica Spska?

R: La Etleboro, più che un’ organizzazione di persone, può essere considerata un’organizzazione di informazioni, un insieme di dati statistici, economici e scientifici frutto di lunghe e elaborate ricerche, come può essere infatti evidenziato dal suo nome, acronimo di Elaborazioni Telematiche Libere Economiche Basi Operative Ricerca ad Oltranza. Partendo da tale base informativa e scientifica , tratta da fonti istituzionali, da indagini empiriche sul campo e sul nostro sistema economico di riferimento, oggi possiamo dire con fermezza che il nostro progetto è qualcosa che è destinato alla società tutta, un punto di partenza per una nuova era dell’informazione. Noi elaboriamo dati, ogni tipo di informazione tecnica, economica di utilità indispensabile per la piccola media impresa, esternalizzando un’attività di ricerca e sviluppo e di comunicazione interaziendale che non può essere sostenuta da un’impresa di modeste dimensioni. Il nostro obiettivo è infatti quello di concentrare un insieme complesso di informazioni in un unico organismo, da offrire alla comunità d’imprese ad esso associate, in modo da rendere efficienti i processi produttivi all’interno della singola impresa e dell’intera filiera produttiva ( dalla manifattura, alla distribuzione), per intervenire sulle distorsioni del mercato ad operi degli operatori ad elevata forza contrattuale. Noi cerchiamo di creare consorzi, nonché programmi informatici nel tentativo di dar vita ad una rete di comunicazione in cui le aziende possono coordinarsi e organizzarsi senza ricorrere ad accordi o contratti formali, senza perdere tempo, perché è su questo che si gioca la competitività e la flessibilità di un’impresa. In realtà noi cerchiamo di spiegare loro l’internazionalizzazione. Le imprese devono necessariamente cercare il baratto reciproco, devono garantire un livello minimo di produzione, ricercare costantemente materie prime, e poi agganciarsi ai consorzi , ai gruppi di acquisto. Tutto questo per sostenere contesti economici fragili, e che continuamente subiscono l’ingerenza di Stati esteri – se non proprio vere e proprie lobby finanziarie – che aggrediscono o addirittura saccheggiano le piccole realtà economiche. Infatti il furto è l’anima dell’opulenza. Ovviamente occorrono anche delle banche amiche, alleate, cosa che attualmente non si verifica: la banca è un vero conflitto di interessi e non può fare l’interesse dell’impresa se poi sfrutta una situazione di dipendenza.

D : Quando e come è nata la Etleboro?

R: Etleboro nasce in un contesto molto difficile. Ho avuto un’esperienza diretta con i media e con moltissimi giornalisti, ed ho notato che molte volte l’informazione era veramente manipolata. Inoltre gestisco e tratto data base da sempre, ho una grande esperienza che mi ha consentito di trovare delle informazioni considerate introvabili. Si costituiscono società ed enti di ricerche di mercato, rassegne stampe che tuttavia forniscono informazioni non utilizzabili o inutili per imprenditori specializzati nel produrre e non nel vendere.

Etleboro nasce durante la ricerca di un qualcosa che tutti cercano, di uno scoop giornalistico, di quello che viene considerato un segreto, per il quale si sono combattute guerre, e che poi si è rivelato una vera delusione, ma tutti quelli che si sono avvicinati alla verità sono morti in circostanze molto misteriose. In realtà Etleboro ritiene che oggi la vera arma delle banche e dei Governi dei Buoni sono i data base, sono i programmi computerizzati, che sentenziano i dazi doganali.
Oggi siamo seduti in realtà sul nulla, perché i soldi si sono dissolti nei sistemi informatici e paghiamo degli interessi sul nulla , dando in ipoteca case e beni veri. E così se vado in banca per un prestito devo restituire il 300% di quello che chiedo, pagando interessi usurai, a questo punto credo che sia molto intelligente e più leale nei confronti degli imprenditori usare le cambiali.
E la televisione continua ad accreditare strutture e a convincere la gente, che può guadagnare senza lavorare, quando in realtà la borsa è una truffa, così come è una truffatrice la Banca d’Italia che, essendo un istituto privato e non pubblico, ruba il signoraggio : siamo al ridicolo, chi ha preso soldi non sapeva perché, e chi ha fatto i bilanci neanche, insomma una massa di idioti al centro del potere.
La Etleboro ha uno scopo di fondo molto profondo, cioè quello di creare un data base di leggi e di notizie pubbliche, liberamente accessibile tramite un computer, all’interno del quale i media che disinformano sarebbero passibili di una sanzione. Oggi la rete è molto disorganizzata, un risultato del tutto intenzionale, e i grossi motori di ricerca sanno benissimo di cosa stiamo parlando: la disinformazione è la nuova arma, così come i data base e i programmi che reggono i sistemi monetari e valutari. La disinformazione è il nemico da combattere.

D : Il cancro del sistema dunque sono i data base, i sistemi computerizzati in cui si perdono i soldi, la disinformazione, le banche che diventano antagoniste e usurano su qualcosa che non c'è. Qual è il meccanismo sotto accusa?

R :Allora prima di tutto una banca è una struttura privata, che, tramite i suoi sistemi informatici virtualizza il denaro, eroga prestiti per un ammontare superiore a quello risultante dal capitale sociale e dai crediti, basandosi sul ragionamento di fondo che nessuno chiederà la restituzione dei propri soldi nello stesso giorno. Così la banca ha la possibilità di virtualizzare le proprie attività anche per 50 volte il capitale effettivamente esistente. Dove sono i controlli allora? La convenzione di Basilea è composta da 13 gruppi bancari, privati, ma in ogni caso il rispetto dei parametri e della correttezza non è garantito, e desidero sapere allora quali sono i mezzi a disposizione della guardia di finanza, della magistratura per poter controllare questo. Evidentemente non esiste una cartella, una carta di identità del programma. Deve esserci un ente, una struttura statale che abbia il controllo, altrimenti le strutture economiche, le banche , con la complicità dei mass media, possono conservare indisturbate un potere sovranazionale, lo stesso che detiene il WTO.
Etleboro ha le prove chiare che i media attuano una manipolazione, fanno opera di convincimento, accreditando certe strutture come intoccabili. Nessun telegiornale, nessun media ha fatto notare che i titoli crollavano a picco dopo l’attentato dell’11 Settembre, non si è vista nessuna fila davanti gli sportelli bancari, il fattaccio era già stato deciso e organizzato a tavolino, dagli stessi speculatori che avevano comprato e acquistato quei titoli prima dell’attentato.
Voglio inoltre aggiungere che il debito è una vera e propria patologia , provoca effetti negativi sull’uomo. Ma non lo affermo io, lo dichiarano i rapporti dell’ONU, degli scienziati. Rivolgetevi alla scienza vera. È ora di finirla con tutta questa gente che imbroglia, stipendiati con milioni di euro per imbrogliare il popolo. Non ci sono soldi per la ricerca? Ma questa è una grossa idiozia!
Le banche e i banchieri devono smettere di possederci, di possedere la ricchezza di un’economia, sono criminali, usurai, ricattano la gente pagando cassieri e dipendenti ben vestiti per dire le più grandi bugie del mondo, a dirci che questa è la “Politica bancaria”.
Tutti sanno che le banche sono il cuore del riciclaggio internazionale, senza una banca e impossibile farlo. Occorrerebbe un’indagine seria, come quella di valorosi uomini come Giovanni Falcone, che vada ad aprire i forzieri della Svizzera e di questa miriade di Stati off shore per trovare il marcio del mondo intero, invece di dare informazioni banali e ovvie. Per fare una nazione ci sono voluti migliaia di anni,per fare una banca basta un solo giorno, non credete a questi truffatori.

D : Qual è il ruolo della politica in tutto questo?

R : I politici spero che non siano camerieri dei banchieri , oppure che non prendano l’osso spulciato da loro perché allora noi siamo alla fame. La politica non comanda nulla, la politica è saltata quando sono caduti i muri dell’est e dell’ovest, adesso non esiste più, esistono le aziende, le alleanze di gruppi che, forti di un potere contrattuale fortissimo, aggrediscono senza pietà alcune zone del mercato globale, fregandosene di tutto. La politica non gestisce più il sistema economico dal momento che accetta un debito pubblico che serve solo a pagare l’interesse del capitale, e se il capitale non si estingue mai, noi saremo costretti a venderci anche l’ultimo tozzo di pane. Tutto ciò senza considerare poi che se siamo arrivati al punto di privatizzare l'acqua, significa che questa gente ci sta portando chiaramente alla rovina.
E se la politica non comanda, e i gruppi multinazionali irrompono nella piccola e media economia nazionale, e se le banche usurano sul nulla, significa che Etleboro ha ragione.

D : Anche la politica europea allora è fallita?

R : La gente non è stupida, l’Europa è fatta da banchieri, da gente che beve vino buono e pensa che qui ci sono delle scimmie , mentre loro come santoni parlano di umanità, dopo aver rubato miliardi , vivono in grandi ville con servitù al seguito, e continuano a guadagnare miliardi con i telex . Mangiano le ostriche, mentre il popolo deve mangiare würstel di gomma . Credono che la gente non capisca, pretendono di stampare i soldi, per poi affittarli alla gente!
E così hanno bocciato l'Europa. La gente non crede più nell’idea dell’Europa perché si sente derubata, schiavizzata, perché l’Unione Europea non può essere fatta dai banchieri della Bce e da politici che hanno firmato un accordo senza alcuna investitura da parte del popolo sovrano. Ecco un altro trucco del sistema bancario! La Bce non è leale, nasconde i propri proprietari e fa una truffa ai danni dei cittadini, che , dal canto loro, anche se non capiscono i meccanismi tecnici, si sente sempre più povera e derubata, proprio perchè pagano un falso debito.
E poi perché l’Inghilterra, azionista della Bce, continua a percepire il signoraggio europeo pur non facendo parte dell’Unione monetaria. Questi signori non rispondono mai, dovrebbero dar conto a noi ma invece ci ignorano.

D : Quali sono secondo lei le falle del sistema che possono in qualche modo fornire un idea, una prova tangibile, di quello di cui lei parla?

R : Comincerei, innanzitutto da Al qaida. Io personalmente ne ho un’idea profondamente diversa rispetto a quella di moltissimi giornalisti. Al qaida era un semplice Data Base dove erano contenuti i nomi dei cdd. “combattenti della libertà”, o se si preferisce, dei terroristi. Ma è anche qualcosa di più , è un data base le cui origini risalgono al 1969 , e se può interessare, hanno un profondo nesso con la @ utilizzata nel linguaggio di internet. Nessuno osa dire certe cose, e chi le ha dette è finito in carcere, oppure è stato ammazzato, questo perché una potenza ha fondato tutta la sua strategia per il controllo del mondo e delle sue risorse, sulla salvezza dal terrorismo. In realtà noi cerchiamo un “signor internet”, qualcuno che non esiste. Bin Laden è ricercato dal 1998 dall’Interpol di Tripoli, il primo ordine di cattura è stato fatto perché è evidente che il colonnello Gheddafi non era stupido, e aveva capito che questa banda era manipolata da ben altro.
L'11 settembre è stato architettato per servire ad una serie di lobby, banche, industriali e petrolieri. L’11 settembre l’America non aveva scelta, doveva esserci qualcosa, e uno degli elementi più interessanti è che l’Iraq aveva deciso di contrattare in euro e non più in dollari. A livello economico doveva essere una specie di catastrofe finanziaria, e chi sapeva ha giocato bene le proprie carte in borsa, ad esempio con delle azioni con opzione put, con le quali si compra il diritto di vendere un certo quantitativo di azioni alla scadenza dell’opzione o di un certo periodo ad una somma prestabilita, così guadagnando sulla differenza tra quanto stabilito dall’opzione e il valore attuale del titolo. L’ attentato , infatti , è veramente spettacolare, è qualcosa che ha fatto sciogliere le scatole nere, in modo da dare la possibilità ai tecnici e ai manipolatori di notizie di costruire le congetture e le ipotesi più assurde. Io credo in realtà che sia stata una demolizione controllata, e a far crollare le torri non sia stato il calore prodotto dallo schianto degli aerei, ma l’esplosivo appositamente e strategicamente collocato al loro interno. Tra le altre cose, nel momento in cui è avvenuto tutti i capi erano nelle macchine e nessuno aveva ancora preso posto in ufficio .


D : Al qaida è un data base, una rete informatica. È strumentalizzata e da chi?Loro vogliono
disseminare terrore, ma colpiscono i centri finanziari intenzionalmente. Quindi non è una questione di guerra santa, o di lotta contro l'america e i suoi alleati.

R : Bisogna chiarire innanzitutto che io non accuso l’America o gli americani, semplicemente all’interno di certe strutture chiavi personalità politiche e dirigenziali sono direttamente controllati da lobby, da strutture economiche sovranazionali, e le motivazioni politiche servono solo a giustificare guerre, interventi aerei, e il saccheggio degli Stati . Al qaida è un pretesto, un nemico invisibile, dà la possibilità di figurare e di visualizzare contro chi si deve combattere e chi si deve distruggere, perché si ha sempre bisogno di un “cattivo” per capire chi sono i “buoni”. I politici, i presidenti , sono dei ricattati, sono dei burattini nelle loro mani, dei pappagalli , perché in realtà è il sistema nel suo complesso che comanda. I servizi di intelligence non hanno soldi per combattere queste forme di criminalità che altro non sono che piraterie informatiche, uno Stato è una macchina burocratica che ha bisogno di tempo per mettersi in moto, ed è sul tempo che giocano tutti. Basti pensare ad un esempio banale. Se le banche rubano ai cittadini 100 euro sul conto corrente, dopo 10 anni se ne accorgono, e le cause eterne risarciranno il ricorrente ancora in vita di una percentuale di ciò che è stato requisito, ma non oltre una soglia media del 10%. È un furto fatto e pensato a tavolino, hanno talmente ben architettato la truffa che pensano ormai di essere nel pieno diritto a farlo.
I problemi attuali provengono dal passato, e i detentori del potere fanno finta di non ricordare, adesso sembrano tutti dei rinati, in realtà sono complici per aver venduto il paese. Se volete sapere chi avete davvero di fronte bisogna tornare al 1968. Dietro l’omicidio di Kennedy , così come dietro a quello di Abramo Linkon, non esiste altro che la fine degli Stati nazione, basterebbe andare a vedere chi ha guadagno da questa cosa, non serve la Cia, o la Nasa, serve qualcuno che sa a mala pena scrivere. Kennedy fu ammazzato in seguito all’emissione di un emendamento che toglieva il diritto di emissione alla FED e usare lo USD dollar.

D : Chi sono questi “personaggi”, chi detiene il potere e il sistema?

R : Stiamo parlando di un mondo nuovo e sconosciuto, tutti parlano di lobby e tutti parlano di un insieme di gente che si accorda tra di loro, ma alla fine è solo disinformazione. La verità è che sono pochissimi e non sono più di 20 famiglie nel mondo che hanno il controllo di fatto, mediante un sistema costituito da server in cui si concentrano e confluiscono tutti i centri di statistica sparsi in giro per il mondo, che elaborano dati e ritrasmettono tutto alla cellula madre. Questi signori non hanno bisogno di ciò che convenzionalmente si crede, detenendo l’informazione hanno già tutto. E se sanno che la popolazione è aumentata , con un tasso di mortalità più basso, gestiscono l’andamento dei prezzi e della produzione di conseguenza.
I programmi controllano rigorosamente, e i pappagalli devono obbedire altrimenti saranno mandati via mediante scandali di “merendine rubate”. I governi attuali, spodestati dei loro dittatori, vengono rimpiazzati per la maggior parte delle volte da criminali incalliti vestiti con giacca e cravatta. La cultura viene negata , stanno distruggendo le università , che ormai insegnano cose inutili, da ripetere senza cognizione di causa, perchè non servono a nulla, mentre i cervelli e la vera intelligenza viene assoldata dalle multinazionali. Prendono la nostra mente perché sanno come manipolarla, sanno essere attori, sanno confrontarsi, sono organizzatissimi, abbiamo un nemico che si chiama non al qaida, come vogliono farci credere, ma Base dei Dati, i centri di analisi interrati, dove lavorano i più grandi cervelli del mondo comprati e manipolati.
Questo è il vero crimine, e questa è la nuova era , l’era in cui Etleboro ha il coraggio di dire le cose come stanno, ciò che tanta gente in punto di morte ha detto per liberare la propria coscienza , ed è per questo che sono qui a creare, in un certo senso, una nuova resistenza, per affermare l’inconfessabile, per rivendicare la ragione degli emigranti, e per tutto il male che questi signori hanno fatto , per tutto il marcio a cui ho assistito, che al solo pensiero non si può che impazzire. Ho cominciato a fare tutto questo tanto tempo fa, e mi sono scontrato con un mondo nuovo e sconosciuto alla massa. Siamo in pochi a saperlo, e molti sono ossessionati, molta gente ha deciso di vivere, di scappare e diventare contadino. Io sono rimasto qui, e a volte penso davvero che le persone mi credano pazzo. Ho fatto lavori umili, ho cercato di avere un’altra vita, ma ho continuato sempre su questa strada, per poter capire e poi spiegare tantissime cose. Io non sono pazzo, e sarebbe meglio cercare di capire perché una persona dice di essere pazza, e non ascoltare psichiatri illustri che ancora non riescono a guarire la pazzia, e non sanno fare altro che domande molto costose che le mie ex suocere facevano gratis.

D : Sulla base di tali congetture è possibile dunque spiegare tanti altri eventi.

R : La prova che esistono queste strutture internazionali è lampante. Vengono creati tribunali al di fuori della legge, dalle stesse lobby che hanno creato la guerra, e che dunque non hanno nulla di imparziale. Desidero allora sapere su quale base giuridica verrà sentenziata una pena per Saddam Hussein, o per Miloschevic , arrestato come oggi la Cia arresta i terroristi, dato che non esiste un codice di procedura internazionale riconosciuto. È così assurdo che la procuratrice Carla Del Ponte non tenga conto dell’uranio con cui è stata bombardata la Bosnia e altre parti del mondo, e che gli ambasciatori e i politici ancora continuino a fare conferenze stampa, a privatizzare tutto indebitando la popolazione, a far crescere la criminalità , accusando povera gente che non vuole altro che la Serbia. Li accusano di nazionalismo, solo perché vogliono le stesse cose per cui anche i nostri antenati hanno combattuto, salendo sui carri armati, facendo barricate, solo perché difendono degli ideali o una bandiera. Oggi invece sembra giusto e legittimo difendere il mercato delle multinazionali e delle banche.
Quello che hanno fatto queste famiglie con la complicità di nazioni sull’orlo del fallimento, è terribile , e ancora continuano a fantasticare sulle armi di distruzioni di massa in Iraq , mentre invece le buttano loro , sostenendo poi che il fosforo bianco serve solo ad illuminare e se cade per terra è del tutto accidentale.
Cercate di capire anche la bassezza e il livello infimo di questa schiera di vili servitori, che solo per avere elicotteri, ostriche e donne al seguito, dice le più subdole menzogne. Carla del Ponte, l’ambasciatore americano e quello inglese, raccontano storielle da quattro soldi, che , se i giudici tutti e la polizia fiscale cominciassero realmente a fare un’indagine seria, sarebbero subito smentite così come l’intero complotto verrebbe alla luce. Sembra che sia più facile sostenere una cosa mai successa, raccontare assurdità e creare un embargo mediatico, informativo, economico e ridurre il popolo alla fame, crimini che poi saranno ammessi dai presidenti solo nel momento in cui anch’essi sono sull’orlo del burrone, che dire la verità.
Mi riferisco a Sebrenica, che non è altro che una guerra tra ONU E NATO. Oggi si parla di NATO e non più di ONU. I serbi di Bosnia non devono essere più chiamati serbi ma Bosniaci, e occorre cambiare tutta la loro storia, le loro tradizioni, solo perché qualcuno ha deciso così. Desidero sapere perché non si fa un’ indagine seria sulla Coca-Cola, sulle armi vendute nei supermercati americani. Sarebbero meglio che questi impostori stiano zitti, dato che fanno tutto questo casino solo per caviale, ostriche e donne al seguito.
Esistono tantissime nuove tecnologie, quella solare, lo stirling , la fusione fredda, ma è come dire ai banchieri di smettere di fagocitare ogni cosa . Per cui sarebbe preferibile cominciare a fare qualcosa per convincerci che il nostro nemico è dentro di noi , e , invece di buttare la nostra anima nel materialismo, ritornare alle tradizioni dei popoli. Non è possibile più accettare che i ricchi diventano sempre più ricchi, e noi sempre più poveri perché dobbiamo lavorare dalla mattina alla sera per pagare un debito inestinguibile.