Motore di ricerca

26 marzo 2006

La lettera di Slobodan Milosevic al Ministero degli affari esteri russo

Il testo della lettera di Slobodan Miloscevic, dell'8 Marzo 2006, scritta a mano e diretta al Ministero degli affari esteri russo per chiedere un interventoin suo aiuto, è stato tradotto in inglese dal suo avvocato Zdenko Tomanovic ( Testo inglese )


Al Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa.

Cari Signori e Signore ,

è con il mio riconoscimento per la solidarietà e la comprensione che mi avete mostrato nell’accettare di prestarmi le cure mediche a me necesarie, e nell’aver dato garanzie per me, che vorrei informarvi circa quanto segue.


Penso che l’insistenza con cui mi è stato negato il trattamento in Russia, è motivata in primo luogo dalla paura che tramite analisi molto precise si sarebbe scoperto che stanno prendendo misure attive e ostinate per distruggere la mia salute, durante le cure che non possono essere nascoste agli esperti russi.


Vi dimostrerò in ordine le mie documentazioni, presentando un semplice esempio che troverete in allegato. Questo documento, che ho ricevuto il 7 Marzo, mostra che il 12 gennaio (cioè due mesi fa ), e stata rilevata una sostanza estremamente forte nel mio sangue, che è usata, come essi stessi dicono, per il trattamento della tuberculosi e della lebbra, anche se io non ho mai usato nessun tipo di antibiotico durante questi 5 anni che sto nelle loro carceri.

Durante questo lungo periodo, non ho avuto nessun tipo di malattia contagiosa (a parte l’influenza). Per cui il fatto che ai dottori sono serviti 2 mesi per analizzarmi, non può avere altra spiegazione che io stia subendo delle manipolazioni.
Comunque, chi ha immesso nel mio corpo una sostanza contro la lebbra, sicuramente sta curando anche la mia malattia; e questi ha un interesse a farmi tacere per il fatto che ho difeso il mio paese in tempo di guerra.

Cari Sirs,
è risaputo che i medici Russi, sono rinomati come i migliori medici nel mondo, dunque giungo alla conclusione, nella mia mente, che un controllo delle cure per i miei problemi vascolari è inevitabile e urgente. Io so benissimo che questo è vero, proprio per il malore che sento.

Vi indirizzo tale lettera in attesa che mi aiuterete, difendendo la mia salute dalle attività criminali di questa istituzione, che lavora sotto il segno delle N.U. , e che mi sarà permesso al più presto possibile avere un trattamento adeguato nei vostri ospedali, perché ho una completa fiducia nei vostri medici, e nella Russia.

Sinceramente vostro.

Slobodan Milosevic
Cogliamo tale occasione per comunicarvi che la Etleboro sta traducendo tutto il processo e sarà pubblicato un rapporto speciale per dimostrare che l’avvocato di periferia Carla Del Ponte ha sempre protetto il crimine, da Pablo Escobar al sistema bancario. Milosevic aveva incastrato Carla del Ponte, e per tale motivo doveva morire prima di svelare gli scheletri nell’armadio del nostro caro procuratore. Nelle sue assurde requisitorie era persino giunta ad accusare il Vaticano senza poi mai trovare alcun capo d’accusa per condannare il Presidente. Chiediamo dunque che vengano fatte le visite psichiatriche del caso alla lavandaia Carla del Ponte.

L'ETNOCIDIO DELLA JUGOSLAVIA

"State combattendo contro il terrorismo,

bombardate i paesi, amazzate vecchi e bambini,

io ho sempre difeso i mio popolo..."

" Io sono serbo e non servo!"

"Sono venuto fino qui all'Aja,
e non me ne vado,
voglio vedere come va a finire questa sceneggiata."

NON SONO STATI CAPACI DI FORMULARE UNA ACCUSA


CARLA DEL PONTE PROTEGGE I VERI CRIMINALI.

INDAGATE SU DI LEI!
FOMENTANO GUERRE DIRIGONO LE CONFERENZE DI PACE