Motore di ricerca

01 marzo 2006

L’eroina europea: Natasha Kandic


Natasha Kandic è stata premiata come eroina europea da una organizzazione inglese, in altre parole un paese che non ha adottato l’euro premia una cittadina Serba per aver reperito il video chiave delle indagini sulla strage di Srebrenica.
Proprio per chiarire il motivo della sua illustre premiazione, aspettiamo ancora una risposta alle nostre domande inviate a Natasha Kandic sul “video degli zombies”: stiamo cercando di contattarla da un sacco di tempo ma continua a scappare, non vuole rispondere. Innanzitutto dovrebbe rispondere perché non è mai stato istituito un tribunale per la catastrofe di Nagasaki e Hiroshima, mentre esiste oggi un processo per trovare delle prove consistenti alle accuse contro la Serbia di genocidio.
Lei , che rappresenta il potere dei Buoni ed è iscritta a tutte le associazioni internazionali che lottano per la pace, può allora spiegare perchè stanno privatizzando le nostre terre e l’acqua, che è un bene sovrano. Lei che è la nostra eroina, paladina della giustizia, può dirci perché non è un diritto sorvegliare sulle manovre dell banche che stanno depredando ogni cosa, mentre i giudici sono impegnati a capire se c'è stato o meno genocidio. Lei afferma che il parlamento può dire ciò che vuole, ma sappia che il parlamento è il popolo non una massa di funzionari.
Quando decide di fare “il pastore” del gregge della Serbia, deve sapere che prima deve imparare ad essere una pecora, e poi cane . Quando si cerca di far dimenticare il passato per guardare al futuro, non si fa altro che inneggiare al consumismo e al materialismo, così com’è accaduto in altri paesi, che hanno perso le proprie tradizioni.
Natasha Kandic rappresenta il sistema Bancario, quelli che si nascondono dietro le conferenze di pace, perché viene premiata dalle stesse organizzazioni finanziate dal fondo monetario internazionale. È troppo facile lottare per la pace, se si viene pagati da chi ha bombardato con l’uranio impoverito. È troppo facile istituire un “Tribunale Internazionale” senza un codice di diritto penale internazionale. È troppo facile ricevere dei premi quando poca gente nel tuo paese e disposta ad accettare le bugie.
Chi si vende così al “sistema democratico” alla fine ripete banalità per mantenere una poltrona.
Ora mangia filetto di primo taglio, canta e balla, ma deve ricordare che ognuno è destinato ad un tramonto, e presto arriverà anche il suo, presto finiranno anche per lei i soldi che la fanno cantare come un pappagallo.