Motore di ricerca

10 marzo 2006

Storace: il pollo di turno


Cosa sta succedendo all’ex ministro con queste benedette intercettazioni, che stanno assillando tutti? Basti sapere che un ingegnere della Vodafone, stranamente suicidatosi in Grecia, fu implicato in un caso di intercettazioni sui più alti funzionari dello Stato Greco: immaginatevi, il capo del servizio segreto intercettato!

Così la Vodafone ha il monopolio mondiale della telecomunicazione, ma viene dipinta come un’opera pia, tutto ciò che dice diventa legge, incontrovertibile. Ovviamente loro non fanno certe cose, solo i politici , i terroristi o i preti sessualmente precoci.

Caro Storace, il fatto è che oggi i polli sono troppi, poi bisogna controllare se ci sono delle “assicurazioni” che partecipano al rischio dell’affare. Cosa succederebbe allora se avvenisse una pandemia? Ora tutte le carte sono in gioco, e mentre il collasso economico si sta avvicinando, l’aviaria avanza, ed sbucano fuori altre intercettazioni.

A noi pare molto strano che un tipo come Lei si dimetta così velocemente, vista la baruffa per avere quel posto, santificandosi nel nome di una moralità e un “onore”.
Signor Storace, ma quale onore ha Lei? Lei ed altri , che avete contribuito tutti a sostenere la Banca d'Italia per 50 anni, accusata poi del furto del signoraggio senza che un’intera classe politica abbia mai menzionato quel processo. Allora se afferma di avere un onore, dica agli italiani del mondo che li avete venduti per 3 kili di carbone al giorno, e che avete schiavizzato una nazione intera con le idiozie più assurde.
Il fatto reale è che mentre le intercettazioni ci sono e ci sono sempre state, una nuova si sta avvicendando: quella in cui si sta in tre posti diversi allo stesso tempo, riuscendo ad accendere anche il fuoco.