Motore di ricerca

06 aprile 2006

ETLEBORO YU 1 - AJA 0

Il nostro blog comincia a dare fastidio, e la conferma viene dalla polemica sollevata dal nostro portale in lingua serba - Etleboro.com - che si batte per rendere pubblica la verità sulla Serbia, oggi diffamata da tutti questi cialtroni giornalisti.
Le prime teste cominciano a cadere.

Florence Hartman, portavoce del tribunale dell’Aja, sosteneva di essere una giornalista, nel 1991 ha fomentato guerra e conflitti interni, stravolgendo a tal punto gli eventi, da far smarrire ogni senso della realtà. Abbiamo denunciato le menzogne e le assurdità contenute nel suo libro, invitandola a prendere il mestolo da cucina e a fare la casalinga, e di lasciare carta e penna ai veri giornalisti, perchè non avendo capito nulla di quello che ha scritto ha fatto solo danni. La vera tragedia è che gente ignorante scrive senza sapere nulla , senza essere responsabile delle proprie azioni e delle proprie parole. La nostra voce ha avuto eco tra tutta la stampa ufficiale, provocando così il licenziamento della Sr.Hartman.
La Predicatrice dell'Aja

Il nostro sito serbo, bersagliato come non mai, ha conquistato il suo successo, e districandosi tra la diaspora dei media, è diventato un punto di riferimento, un network seguito anche da molti giornalisti che attingono dalle nostre idee, le idee della gente semplice. Noi siamo governati da Statisti bugiardi e dal caos della disinformazione, e il vero dato di fatto è che oggi un pugno di giornalisti riprendono quello che noi diciamo e denunciamo, quello che la gente semplice sta dicendo, la voce dell’umanità , e non la voce del denaro.


Facciamo dunque i nostri complimenti alla divisione serba per aver reagito con tempestività e fermezza, mietendo la prima vittima della disinformazione, la prima vittima di un mondo sconosciuto e degli impostori dei predicatori.

Milosevic: la cerimonia a Belgrado

Ecco come la disinformazione agisce, scelgono le foto per mostrare al mondo un funerale deserto di pochi nostalgici. Altro che portatori di pace, sono dei fomentatori di guerre e conflitti, e invece di "osservare i balcani" dovrebbero "vedere la verità".