Motore di ricerca

19 giugno 2006

Le magie del CICAP


La Tesla Motors, un’azienda nata appena 3 anni fa in California con azionisti e finanziatori d'eccellenza, ha pubblicamente annunciato il lancio di un' auto elettrica con prestazioni da fuoriserie ed emissioni zero, scaturita da un progetto top secret seguito da 70 persone e centri di ricerca sparsi un tutto il mondo.
Questa è la risposta ad una domanda che i grandi Comitati di ricerca ci hanno posto: di macchine ad acqua che sfruttano un'energia finora sconosciuta, ce ne sono eccome, sono tantissime e non a caso una grande impresa ha deciso di investirvi più di 40 milioni di dollari.
Vorremmo a questo punto chiedere al Cicap, comitato costituito, immaginiamo, da scienziati o ricercatori, e che ci ha accusati di millantare tecnologie e forme di energie illusioniste, per quale motivo non si documenta prima di fare certe affermazioni?! E poi, occorre argomentare le proprie tesi con documenti e dati scientifici, per giungere a delle conclusioni, senza usare un'autorità che nessuno ha loro conferito.

Vorremmo dunque capire da dove giunge l'autorità di questo grande comitato, chi lo finanzia e per quale motivo parla in questo modo. Spesso vengono create organizzazioni internazionali e i comitati d'esperti solo per assecondare le manovre speculative di multinazionali e poteri bancari. Sono anni che un grande comitato in Equador controlla che il paese si civilizzi e si sviluppi, mentre Nescafè continua a derubare la nazione del suo caffè, e le cose sono rimaste le stesse. Ovunque sono andati hanno causato solo danni, come dei veri messaggeri di morte e distruzione. Sono dei veri e propri guardiani delle lobbies, preposti dai poteri forti per occultare la vera scienza, additando gli scienziati come dei pazzi, isolandoli, per screditarli e togliere loro voce. Il dissidente va innanzitutto criminalizzato, reso vulnerabile, in modo che "la versione ufficiale" diventi reale o entri nella storia.
Per quale motivo credete abbiano arrestato Vittorio Emanuele di Savoia?Le prostitute sono sempre esistite, il riciclaggio e la droga pure, e se fossero questi i criteri dovremmo arrestare un intero parlamento, italiano e europeo. Anche il tono e lo svolgimento della telefonata sono alquanto strani: il Vittorio Emanuele subito esordisce parlando del suo giro di prostituzione, e il suo interlocutore si rivolge a lui dando del lei, una strana "combinazione" di frasi. Se si arresta una tale personalità, è perché sono partiti ordini dall'alto, e il motivo è sempre lo stesso, sebbene sembri banale come risposta. Una determinata lobby, la stessa che nel Britannia decise Maastricht e la vendita dell'Italia, e che ora siede al governo, vuole conquistare il controllo dei grandi Corridoi Europei, e sottrarlo così ad un'altra. Ora che i Benetton intendono vendere Autostrade S.p.a., dopo averla acquistata a poco prezzo dallo Stato senza essere disposti poi a sostenere i costi per la sua manutenzione, la lobby che si nasconde dietro Prodi vuole sottrarla ai Savoia, che si era intanto accordato con Gheddafi per scalarla.

Definite Tesla uno "scienziato simpatico", "un eccentrico" che rinchiusosi nel suo laboratorio ha lasciato scritti incomprensibili, è un’adulterazione per cui è facile attribuirgli poi idee strampalate. Fu molto coerente con la sua idea di Uomo di Scienza, il cui dovere è innanzitutto " principi fondamentali per quelli destinati a venire dopo e indicare la strada". Tesla per primo lavorò con le onde elettromagnetiche radio, ed esistono dei brevetti, patents, che provano ciò (U.S. patents #645,76 e #649,621), e nel giugno del 1943, cinque mesi dopo la sua morte, la Corte Suprema degli Stati Uniti in una sua decisione (caso 369, 21 Giugno 1943) riconobbe che Tesla aveva per primo inventato la radio.
E poi se era un eccentrico come mai gli è stata offerta la candidatura per ben 2 premi nobel? Nel 1912 Tesla rifiutò il Premio Nobel per la Fisica per non averlo ricevuto nel 1909 al posto di Marconi, e nel 1915 essendo venuto a conoscenza del fatto che avrebbe dovuto condividerlo con Edison. Non volle mai sottomettersi a quel sistema in cui una fondazione di privati diveniva un'istituzione, fino al punto da arrogarsi il diritto di giudicare uno scienziato e le sue ricerche. Quanti venderebbero la madre, il figlio, o un'intera nazione per avere un premio Nobel?! Ma dopotutto sappiamo quanto possa valere un simile riconoscimento, considerando che un Premio Nobel dell'economia non è ancora in grado di spiegarci cos'è il Signoraggio e perché le Banche Centrali sono delle società per azioni.

Se la vostra è una critica scientifica ai fenomeni del paranormale, e dunque anche verso coloro che sfruttano tali superstizioni, perché non indagare anche su cosa spinge le persone tra le mani di maghi e fattucchiere? È infatti come condannare l'acquisto delle armi o degli stupefacenti, e non capire chi li mette in circolazione e li produce. Se la scienza rimane nel silenzio, si rende in un certo senso complice e partecipe dei crimini commessi.
La conoscenza consente agli uomini di capire, di evolversi e per tali motivi negarla o criminalizzarla è come rendere gli uomini schiavi. È facile condannare le persone di essere nazionalisri, o comunisti, sovversivi e fascisti: ci si nasconde dietro questi stereotipi, e si toglie anche un diritto di replica.
Qual è l'interesse a non coltivare determinati studi e diffonderli, se non di assecondare un sistema di usura e di genocidio che viene perpetuato da secoli. La nostra, in quanto uomini, deve essere una lotta comune, perché la divisione e lo scontro è ciò che si vuole sempre creare per impedire che le menti si uniscano.

Credete davvero di avere a che fare con dei chiromanti o dei prestigiatori da quattro soldi? Noi abbiamo la scienza, noi abbiamo letto e studiato gli scritti di Tesla, quelli che per voi sono incomprensibili, e abbiamo scoperto che quelle che definite idee strampalate costituiscono la conoscenza che può rendere l'umanità libera dalla schiavitù energetica, e che ora è in mano alle lobbies più potenti del mondo. Tanto per rendere l'idea, la Tesla Motor è partecipata e finanziata dagli stessi che derubarono Nikola Tesla delle sue scoperte, come il fondo J.B. Morgan, e da coloro che adesso detengono gli strumenti per il controllo globale, come Google e Paypall. Il progetto per la macchina elettrica del futuro non viene dunque da industrie automobilistiche, ma da una società costituita ad hoc, per realizzare un progetto top secret che ha almeno 60 anni di storia e che viene spacciato come nuovo. Dietro la Tesla Motor vi sono gli stessi azionisti della Federal Reserve, quelli che si definirono Illuminati e come degli dei governano e manipolano il mondo intero.

Ciò che diciamo noi siamo prontamente disposti a dimostrarlo a viso aperto, con telecamere accese e giornalisti al seguito, dove e quando volete, dovete solo dirlo. Siamo pronti a confrontarci, ma senza tecnicismi o forme sublimi, con trasparenza e chiarezza in modo che non ci si possa nascondere dietro le parole.Basta inserire sul motore di ricerca la parola chiave "joe cell" per trovare con facilità documenti e video che testimoniano degli esperimenti. Provate dunque a spiegare cosa sia in realtà, dato che siete pagati per smascherare i trucchi e le magie. Allora forse quelle persone si sono sbagliate, tutti noi abbiamo creduto a qualcosa che in realtà non esiste, un po' come il virus dei polli, anche Google e J.B. Morgan hanno fatto un pessimo investimento. Forse stiamo diventando tutti dei chiromanti e persone fantasiose amanti dei complotti, per cui voi "dei" della terra fareste meglio a rintanarvi in casa, perché stiamo a diventando tutti un po' pazzi.

"Non mi dispiace che mi abbiano rubato le idee, mi dispiace che non ne abbiano delle loro"
- Nikola Tesla -