Motore di ricerca

09 giugno 2006

Le scie chimiche degli Dei


Quando affermiamo che la scienza è stata rubata, vogliamo dirvi che le scoperte e le invenzioni di menti illustri sono state secretate per poi essere sviluppate in segreto e garantire ad una ristretta cerchia di uomini di governare non solo le leggi dell'uomo e degli Stati, ma anche quelle della natura e della Terra. Nel dire che i Massoni si sono posti al di sopra dell'umanità, intendiamo proprio che si sono sostituiti alle religioni per diventare degli dei onnipotenti.
Uragani, cambiamenti climatici, effetto sera e tzunami, sono davvero eventi del tutto naturali? Vorremmo poter rispondere di si a questa domanda.

È in atto oggi un progetto destinato a distruggere lo strato di ozono che protegge la Terra, per ostruire e ridurre la radiazione dal sole alla terra mediante una miscela di gas e agenti chimici, come ossido di alluminio e altri elementi con proprietà simili, che vengono rilasciati in atmosfera tramite gli aerei. Stiamo parlando delle cosiddette scie chimiche che segnano i nostri cieli con scenari suggestivi, ma che sistematicamente sono seguite dalle nubi e dall'oscuramento del cielo.
I danni provocati sono gravissimi, e siamo giunti al punto in cui non esiste alcuna soluzione definitiva e duratura. Le nostre preoccupazioni vanno soprattutto al livello dei raggi solari e UV, considerando che la radiazione solare può favorire lo svilupparsi di malattie e danneggiare direttamente o indirettamente la produzione di beni di prima necessità. I raggi UV possono distruggere il sistema immunitario dell'uomo, e rendere il corpo vulnerabile all'attacco di batteri e di virus che entrano attraverso la pelle. Non crediamo che la causa per lo svuotamento dell'ozono sia stata indirizzata.
Accanto a questo vi è un altro piano segreto, definito Navy's RFMP, ossia un pianificatore dell'emissioni di radiofrequenza, che ha sviluppato infatti la teoria di Tesla della trasmissione dell'Energia nell'etere. Uno schermo interattivo, Deployable Interactive DataWall , collegato ad un elaboratore che ha un sistema di programmi complesso, consente di visualizzare qualsiasi zona della terra e di analizzare anche la più piccola zona remota del mondo, grazie ad un sistema radar che ha punti di trasmissione e di ricezione in vari punti della terra.

L'elaboratore ha in sé inoltre un enorme database contenente dati demografici, economici e statistici di ogni genere, e tra di essi vi rientrano anche le informazioni climatiche.Tra i software utilizzati, compare anche un programma di propagazione di onde di radiofrequenza, che, funzionando come un vero e proprio radar, permette all'elaboratore di vedere la superficie terrestre in tre dimensioni. Le onde tuttavia per poter viaggiare su lunghe distanze necessitano di uno strato atmosferico che sia un perfetto conduttore, per amplificarne la propagazione. Per tale motivo è stata liberata nell'area, tramite gli aerei, un aerosol, una miscela di sali di bario in modo da trasformare l'aria in un conduttore atmosferico. Le caratteristiche chimiche ed elettriche di tale sostanza provocano la ionizzazione dell'aria, in modo da creare un certo tasso di umidità che porta alla formazione di nubi: viene così costruita un'autostrada in cui incanalare le onde, ossa di inviare messaggi e di controllare le comunicazioni del nemico ad alta frequenza lungo un percorso, anche al di sopra della curvatura della terra, in entrambi i sensi.

L'emissioni dei sali di bario rientrano anche nel progetto HAARP, che utilizza i concetti di radiazione di radiofrequenza di Nikola Tesla , e consiste nel proiettare delle onde nella ionosfera in modo da alterare la sua conformazione. In tal modo si sfrutterà la ionosfera per poter creare un canale di trasmissione e di ricezione.
Per cui i sistemi di sopravvivenza, di per sé fragili nel nostro ambiente, sono stati manomessi e alterati non solo per avere un vantaggio militare e dunque la regia degli eventi geopolitici, ma anche per scopi ben più terribili.

Infatti la miscela dei sali del bario crea una certa elettrostaticità nell'atmosfera, che può essere modulata di intensità e di destinazione da un complesso elaboratore che, dunque influenza gli agenti atmosferici. In via generale, il controllo dell'aria può essere diviso in due categorie importanti: soppressione ed intensificazione dei fenomeni atmosferici. Nei casi estremi, potrebbe creare delle situazioni climatiche mai conosciute, attenuare o controllare delle tempeste violente, o persino alterare il clima globale su ampia scala con effetti anche duraturi. Può cancellare le precipitazioni, le nuvole, creare nebbie e sollevare venti e cambi repentini della temperatura. Questa tecnologia del controllo del tempo permette oggi di gestire le piogge, provocare siccità e desertificazione così come inondazioni e uragani.

Vi è inoltre in quarto progetto che agisce sull'atmosfera il DARPA, Defense Advanced Research Projects Agency, che prevede dei programmi biologici di decontaminazione e di rilevazione, utilizzando anche in questo caso una miscela di sali del bario con le fibre speciali del polimero rilasciate nell'atmosfera. Questo tipo di aerosol viene considerato un decontaminante biologico, ma è anche un irritante fisico, responsabile direttamente o indirettamente dell'aumento delle epidemie, dei casi di asma, di allergie, di polmonite, di affezioni respiratorie, e dei sintomi di artrite. I prodotti chimici che sono stati spruzzati illegalmente nell'atmosfera stanno producendo delle condizioni in cielo e in terra nocive per gli animali e gli uomini, ma ideale per lo sviluppo di muffe nocive e di funghi. I sali solubili di bario, che è un metallo, sono tossici e sono assorbiti velocemente dal nostro apparato gastrointestinale, e si depositano nei muscoli, nei polmoni, e nelle ossa.

Le guerre che ora si combattono sono climatiche e le armi sfoderate sono nuovi virus, sono l'indebolimento dell'economia mediante la distruzione dei raccolti e delle specie vegetali, sono gli uragani.

Vedi anche:

Il piano del governo invisibile

Un virus dei polli per salvare i Banchieri