Motore di ricerca

09 novembre 2006

L'Ansa con l'anello al naso

"Se poi dobbiamo impore delle tasse,
e buttare uno Stato all'aria non ci vuole un grande cervello."


Ecco cosa un'agenzia giornalistica nazionale trasmette come notizia, senza parlare poi del giornalista inglese, che neanche scherza... Queste persone dovrebbero portare le pizze, non fare i giornalisti. Le nostre università hanno mandato fuori talemente tanti cervelli con il marketing, che speriamo non abbiano fatto un concorso per entrare a far parte di Ansa.

Dove siamo finiti? Noi invece preferiremmo che si parli dell'usura bancaria, di quanti imprenditori si sono suicidati, di quante persone sono morte per l'errore di una multinazionale.



VOLEVA SPARARE UN PETARDO DAL SEDERE, FINISCE IN OSPEDALE
LONDRA - Un uomo e' finito in gravi condizioni in ospedale dopo che un petardo che intendeva lanciare dopo averlo infilato tra le natiche e' esploso. E' accaduto nel Sunderland, nel nordest dell'Inghilterra. La vittima dell'assurdo 'numero' - probabilmente copiato dal film 'Jackass' - e' Andrew Tilley un 22enne militare, che ha servito in Iraq.

La foto, in cui si vede la sagoma della vittima, ma soprattutto l'esplosione, ripresa dagli astanti con un cellulare, e' oggi su tutti i giornali britannici. Secondo testimoni, Andrew intendeva movimentare cosi' un party un po' noioso.

Una portavoce dei servizi di emergenza del North East Ambulance Service ha raccontato: ''Abbiamo ricevuto una telefonata che diceva che un giovane aveva infilato un petardo nel sedere e ora sanguinava''. Portato al Sunderland Royal Hospital, gli sono state diagnosticate gravi lesioni all'intestino.