Motore di ricerca

07 aprile 2010

Offensiva diplomatica in Bosnia?Concessione dei Terminal per i visti

Banjaluka - La guerra dei terminal, dichiarata dalle lobbies inglesi in Bosnia per l'accesso al Mar Adriatico rischia di creare molti incidenti. E' quanto dichiara Michele Altamura, direttore dell'Osservatorio Italiano, osservando come lo "scontro a fuoco" è già cominciato con l'offensiva diplomatica verso la Bosnia e i suoi politici, nascondendo poi sottobanco le rivendicazioni sui terminal petroliferi. "L'intento è chiaro: creare questo clima di confusione proprio alla vigiglia della visita di Frattini significa anche lanciare un monito, una sorta di avvertimento - afferma Altamura - in tal modo posso far credere che il lavoro dell'Italia sopratutto per i visti deve passare in secondo piano. Il gioco delle lobbies inglesi è proprio questo: chiedere un terminal sottobanco per concedere i visti a giugno". Il loro scopo, continua Altamura, è confondere il tutto, in modo da non far avvicinare i russi a nessun terminal che porta verso l'Adriatico, dalla Croazia sino a quello di Ploce. "La sfida sarà ad oltranza, senza esclusione di colpi", conclude.