Motore di ricerca

12 novembre 2010

Un progetto innovativo per l'Italia delle eccellenze


Dopo una fase di sperimentazione, il progetto della Tela giunge ad una fase operativa, andando a delineare uno strumento innovativo a supporto delle attività di indagine e ricerca nell'area del Baltico-Adriatico. L'Osservatorio Italiano sta portando a termine la sua piattaforma telematica che attua un costante monitoraggio, raccolta e gestione delle informazioni sui Balcani, e allo stesso tempo rappresenta un sistema per il coordinamento e la comunicazione interna tra i membri della Tela. L’obiettivo finale è quello di ampliarla con l'inserimento al suo interno di analisti, esperti, imprese ed istituzioni, per creare il luogo virtuale della presenza italiana nella regione del Sud-Est Europeo. Un unico luogo immateriale che consente non solo di creare un media integrato, ma anche di dare vita ad una struttura di sostegno all’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Tale progetto va inserito in un contesto dinamico, in cui le nuove tecnologie e i nuovi sistemi di comunicazione offrono la possibilità di abolire uffici, ridurre i costi e reperire informazioni. Il software ha sostituito le fasi macchinose della lettura e del 'cartaceo', per aprire così nuovi scenari per le analisi e gli studi. La ricerca e il monitoraggio delle informazioni avviene mediante dei robot che raccolgono ininterrottamente le informazioni tratte da fonti istituzionali e media, riducendo i tempi di ricerca e di selezione delle fonti. L'informazione grezza viene poi organizzata mediante ‘parole chiavi’ che vanno a creare macro e micro categorie di argomenti tra loro interconnessi. Sulla base di questo grande database di dati è possibile estrarre statistiche e grafici, sulla cui base formulare ogni tipo di valutazione e studio.

Grafico keywords n.1 (clicca per ingrandire)


Grafico keywords n.2 (clicca per ingrandire)


Grafico keywords n.3 (clicca per ingrandire)

D'altro canto, una struttura non può dirsi completa se non ha anche un sistema di ‘difesa’ che si basa sul monitoraggio dei competitor, ed in particolar modo dei soggetti che sono in diretta concorrenza con le imprese italiane, per esempio. La Tela, da questo punto di vista, fornisce un adeguato strumento di protezione degli investimenti italiani all’estero, in quanto consente di individuare come evolvono i movimenti dei principali concorrenti, come cresce un settore economico o come si espandono le infrastrutture. Inoltre, è possibile anche portare alla luce le distorsioni create dalla disinformazione, dal comportamento illecito ed irregolare dei governi locali che possono danneggiare in qualche modo le nostre imprese.

Su queste basi è possibile poi costruire una politica economica più diretta nei Balcani, sia da parte delle società che delle istituzioni italiane, che premi i progetti che fanno avanzare il Paese, esportando conoscenze, una cultura industriale avanzata e sostenibile, quella appunto delle piccole e medie imprese italiane. Un'Italia fatta di innovazione e di tecnologia, e non solo di grandi società che fanno da lobbies e agiscono come multinazionali, chiudendo la strada alle piccole realtà. Costruiamo quindi una Tela italiana sempre più grande, che abbia al suo interno le imprese eccellenti, leader nel loro settore, ma anche quelle locali che possono dare molto sia all'economia del loro Paese che al mercato europeo.

Osservatorio Italiano