Motore di ricerca

05 aprile 2011

Chi lo ha visto... quel magistrato?

C’era una volta un magistrato italiano che nella primavera del 2010 doveva prendere servizio in Banja Luka. Il giudice, che proveniva da Sarajevo, aveva accusato di “lesa maestà” il capo della missione, citandolo dinanzi l’Unione Europea, che avrebbe poi rigettato le accuse per infondate. Il giudice se ne era andato sbattendo la porta del quartier generale della missione Eupm. Giunto a Banja Luka il magistrato cadde malato, colpito da un “virus” sconosciuto, un virus strano, che appariva e scompariva, in concomitanza dei soggiorni italiani, che il magistrato si concedeva di tanto in tanto nel Belpaese, da cui continuava ad andare e venire, dopo essere giunto nella capitale della Rep. Srpska. Fino a quando, con il sopraggiungere dell’estate, il virus riapparve, più virulento del solito e, il giudice italiano, cadde definitivamente malato e tale rimase sino alla chiusura della missione, alla fine del 2010.

Nel nome della “giustizia” s’era aperto il dibattito, parlavano tutti quanti, dotti, medici e sapienti. Tutti intorno al capezzale del malato molto grave. “Così giovane, che peccato, che si sia così conciato! - si diede quindi la parola al Giudice dei giudici, a tutti molto grato, per esser stato consultato -. Per me il caso è lampante, costui è solo un commediante. No, non è per contraddire l’esimio Consigliere, ma di un caso disperato siam chiamati a giudicare, costui urge di un incarico, di un impegno ben pagato, che non comporti troppo sforzo. Questo giudice malato, so io come va curato, ha già troppo contagiato deve essere isolato: in Albania sia mandato". Ma la decisione fu tardiva, perché se è vero che il magistrato è, miracolosamente, guarito e nel nuovo anno è stato mandato in missione in Albania, un altro magistrato, nel frattempo, si è ammalato al posto suo. Intanto, il capo-missione aveva chiesto il rimpatrio per le troppe assenze, ma le autorità italiane non hanno sentito ragioni, e così sia l'Italia che l'Unione Europea hanno continuato a pagare fino alla fine dell'anno. Pensate voi, che vergogna...