Motore di ricerca

23 agosto 2011

Ribelli a Tripoli: una bufala di Al Jazira?


Dopo la secca smentita della presa di Tripoli e della cattura del figlio di Gheddafi da parte dei ribelli, viene alla luce la reale versione dei fatti, che vede le forze della NATO e i media internazionali complici di una grande messinscena. Le immagini trasmesse da Al Jazira delle manifestazione della piazza principale di Tripoli presentano infatti molte difformità rispetto al suo reale aspetto. Le proporzioni degli archi rispetto alle persone e le auto sono diverse, mentre mancano molteplici dettagli come i lampioni e le decorazioni sopra gli archi. Sono al contrario presenti degli elementi estranei, come se vi fosse stata una sovrapposizione di immagini con un montaggio Photoshop. "Sulle immagini mostrate ho francamente molti dubbi, anche perchè sono del tutto incoerenti con le cronache locali di Tripoli. D'altro canto la CNN, la BBC e Al Jazeera non sono mezzi di informazione, bensì strumenti di guerra in mano a delle lobiies", ha dichiarato Michele Altamura, fondatore della Etleboro. A suo parere, questi trucchi mediatici mettono anche in discussione la solidità della versione della NATO sull'andamento della guerra in Libia, che dopo sei mesi di bombardamenti ha solo creato un enorme deficit nelle casse degli Stati europei, senza indebolire il regime di Gheddafi, che al contrario si prepara alla grande resistenza.

Immagini di Al Jazeera confrontate con
foto della piazza di Tripoli recenti