Motore di ricerca

12 aprile 2016

Caso Dalmatinka: l'Osservatorio Cibernetico presenta esposto su procedura dell'ex ambasciatrice D'Alessandro


Il Presidente dell'Associazione “Osservatorio Cibernetico” Dott. Roberto Cossu ha annunciato  che nella giornata di lunedì 11 aprile 2016, tale organizzazione ha presentato alla Procura Generale della Corte dei Conti un esposto chiedendo sia accertata l'eventuale responsabilità per danno erariale “dell'allora Ambasciatore presso l'Ambasciata d'Italia in Croazia, dott.ssa Emanuela D'Alessandro, e/o altri funzionari per aver conferito incarico esterno alla “Società di Avvocati Abel-Grenac”. L'esposto si colloca nella più complessiva vicenda della “Dalmatinka Nova”.

Nel 2002 la società triestina “La Distributrice” dei fratelli Ladini acquistò, a chiusura di un'asta fallimentare, la fabbrica Dalmatinka. Dal 2004 il Ministero delle Finanze croato notificò una serie di accertamenti fiscali che nel tempo determinarono il fallimento della fabbrica. Verificata l'illegittimità delle decisioni assunte dalle autorità croate, La Distributrice ha chiesto all'Italia di garantire i mezzi effettivi per poter adire l'arbitrato internazionale contro la Croazia in ottemperanza all'Accordo bilaterale italo-croato del 5 novembre 1996. Davanti ai rifiuti delle autorità italiane, la Distributrice, assistita dall'avv. Mario Emma, ha citato in giudizio lo Stato italiano per chiedere il risarcimento dei danni; la prima udienza si terrà il prossimo 21 aprile davanti al Tribunale di Trieste.

Fra la documentazione depositata in giudizio dall'Avvocatura dello Stato vi è una perizia legale redatta da uno studio legale “Società di Avvocati Abel-Grenac” di Zagabria e consegnata all'Ambasciata Italiana a Zagabria.  La ragione dell'esposto risiede nella incomprensibilità, allo stato dei fatti, delle ragioni che hanno determinato l'Ambasciata a chiedere una nuova consulenza allorchè non erano emersi fatti nuovi che potessero mettere in discussione i precedenti pareri; oltre a verificare la correttezza nella procedure seguite. L'Ambasciatrice D'Alessandro, oggi consigliere diplomatico del Presidente Mattarella, ricopriva l'incarico di Ambasciatore italiano in Croazia.