Motore di ricerca

02 agosto 2012

Il Ministro venuto dall'America

E' questa una Italia degna di onorabilità, e non fatta da cialtroni, da falsi banchieri, falsi agenti, falsi politici, falsi imprenditori, false minacce, falsi ministri. Nelle loro parole traspare una verità che questo Governo non vuole riconoscere, per nascondere il vile servilismo verso questa guerra delle lobbies. 

video
L’intervista che i due tecnici italiani Oriano Cantani  e Domenico Tedeschi - hanno rilasciato alla TV siriana. parlando dell’esperienza subita, prima che, durante il viaggio di rientro in Italia, venissero pressati perché modificassero la loro testimonianza. Fonte: Syrian Free Press
Il nostro Ministro Terzi pur di non ringraziare Bashar Al-Asaad, fa pubblicamente dichiarare che non vi è stato nessun blitz e cerca di far passare la cosa in secondo piano. Mentre fa sapere a tutti che vola in Serbia 'con un aereo di linea', non disdegna di scaricare miliardi nelle cosiddette missioni cosiddette di pace, ricevendo a Roma la famosa 'opposizione siriana', alleata con Al Qaeda nella sua sporca guerra fratricida. Ma forse il Ministro Terzi avrebbe preferito che i due tecnici italiani fossero stati sgozzati, avrebbero fatto molto più comodo alla causa, e avrebbe dato meno problemi rispetto a due cittadini liberati e rispettati, pronti a testimoniare la verità.

video
Un gruppo di terroristi, che appartiene alla frangia dell'opposizione siriana, sequestra dei civili, li fa allineare ad un muro e li fucila a sangue freddo. Questi sarebbero i movimenti di rivoluzione sostenuti dall'Occidente e così anche dal nostro Ministro Terzi.
La questione siriana sta diventando ridicola, tra chi bleffa e chi pensa che sta girando un film. Forse ci hanno preso per degli stupidi, offendendo la nostra intelligenza.  Sono crollate le due torri, siamo andati a bombardare Paesi cercando armi di distruzione di massa che non sono mai state trovate, e tanti altri fronti di guerra sono stati aperti senza aver mai portato una prova. La CIA, che si ritiene il più grande servizio segreto al mondo, nei fatti ha collezionato storicamente tante figuracce, sino a diventare una barzelletta. Noi che dovremmo essere i complottisti, veniamo superati da chi sta facendo un cinema interminabile, insomma "ci stanno anche rubando il lavoro".  Non ci riconosciamo in questa 'Italia S.p.A.',  fatta di persone che vuole credere al cinema delle televisione, fa finta di credere, perchè non ha il coraggio di dire 'No'.  Avete giurato di difendere la nostra onorabilità, e non di essere fedeli alle Corporation. Questa gente non ha più il senso della vergogna, e ognuno di noi dovrebbe fare qualcosa nel proprio piccolo per rallentare questo processo.
Fuori i vigliacchi dallo Stato!

"Abbiamo visto lo scorso anno come la BBC abbia cambiato i nomi dei terroristi per adattarsi alla loro storia. Da manifestanti pacifici, a disarmati manifestanti pacifici, ad attivisti dei diritti umani, a pacifici attivisti dei diritti umani, ribelli, forze dell'opposizione, esercito di liberazione siriano e ora Shabiha", scrive Marco di Lauro, fotografo italiano. Nel suo commento, testimonia la manipolazione fatta dalla BBC, utilizzando una foto risalente all'attacco di Al Mussayyb, in Iraq, nel 2003, per accreditare il massacro di Houla.  Ricordiamo come i Paesi Occidentali non hanno voluto fare nessuna inchiesta su quella strage, avvenuta proprio alla vigilia di una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU.  Chissà perchè i siriani abbiano tentato di 'auto-condannarsi' prima della votazione di una risoluzione.